Home » REALTÀ VIRTUALE

REALTA’ VIRTUALE

REALTA’ VIRTUALE per l’automazione di impianti e processi produttivi

Il concetto di realtà virtuale compare nella narrativa fantascientifica ed affascina i lettori ormai da alcuni decenni. Indossare un casco e trovarsi catapultati in un mondo parallelo virtuale dove potersi muovere ed interagire con altre persone.

I caschi da realtà virtuale non sono nulla di complicato: un computer contenente un modello tridimensionale dell’ambiente da virtualizzare genera due immagini e le invia a due piccoli schermi, uno dedicato all’occhio destro e uno a quello sinistro. Le due immagini sono generate in modo da riprodurre la differenza di angolazione tra quello che vedrebbe l’occhio destro rispetto al sinistro, in questo modo il cervello viene ingannato e viene percepita la profondità della scena. Se l’utente si sposta, il casco rileva il movimento e aggiorna in tempo reale l’immagine visualizzata. Al casco possono essere associati dei guanti o dei dispositivi da tenere in mano che permettono all’utente di visualizzare due mani virtuali con cui interagire nella scena per esempio afferrando oggetti o premendo pulsanti.

Solo negli ultimi anni questa affascinante prospettiva sta diventando effettivamente realtà: l’aumento esponenziale delle prestazioni e il crollo del costo dei dispositivi elettronici sta rendendo disponibili a costi accessibili dei visori molto prestazionali in termini di realismo e velocità di aggiornamento della scena.

A cosa può servire la realtà virtuale? I potenziali utilizzi sono molteplici e sicuramente è una tecnologia ancora troppo giovane per poter affermare di averne esplorato in modo approfondito tutte le potenzialità.

Uno dei primi utilizzi della realtà virtuale è da sempre quello dell’intrattenimento: videogiochi immersivi in cui il movimento del giocatore non è dato dalla pressione di tasti su un joystick ma da reali movimenti del corpo e delle mani.

La realtà virtuale può essere usata inoltre per rendere possibile la visita virtuale di luoghi remoti o non accessibili.

Può inoltre essere utilizzata per addestrare operatori nella gestione di macchinari, nell’esecuzione di procedure di sicurezza od evacuazione o comunque in tutte le situazioni in cui è difficile o pericoloso eseguire l’addestramento nel luogo dove l’attività verrà realmente svolta.

Un ulteriore campo in cui la realtà virtuale si sta dimostrando molto promettente è quello terapeutico. Psicologi e psicoterapeuti possono utilizzarla per la cura di specifiche fobie grazie ad ambientazioni virtuali che espongono il paziende in modo graduale e controllato all’elemento che scatena la fobia. Sono stati curati con successo pazienti affetti da paura di volare, paura delle altezze, paura di ragni e serpenti, fobia dello sporco, ludopatia.

Se ti interessa approfondire il tema della realtà virtuale, contattaci senza impegno, ti metteremo in contatto con i nostri partner di Ximula, che lavorano da anni nel campo della Realtà Virtuale su tutti i campi sopra esposti.

contattaci

Plumake digitalizza la tua azienda con il PLC

Compila il form per chiedere informazioni o fissare un appuntamento.